La Nutrigenetica – Conoscersi fin dentro i geni per saper nutrirsi meglio.

Test Nutrigenetica Bologna

Oggi è possibile conoscere le variazioni genetiche che ci rendono tutti diversi ma che ci possono anche rendere più o meno vulnerabili verso diverse malattie, per la maggior parte multifattoriali (che necessitano di diversi fattori per insorgere). Conoscere la propria genetica, che per combinazione possa anche aver un impatto significativamente diverso sulla salute rispetto a parenti stretti, ci consente veramente di evitare quelle malattie che non ci aspettiamo, come quelle che ci aspettiamo già, attraverso accorgimenti nutrizionali e abitudinali. Tanta prevenzione possa essere fatta, dall’evitare infortuni muscoloscheletrici, infiammazioni croniche e sindromi metabolici a patologie devastanti come Alzheimer, Parkinson e Cancro.

 

Percorso Nutrigenetico mirato a singolo obiettivo (2 incontri di ca 1h)

Target di prevenzione a scelta fra: prevenzione nel Bambino, performance e prevenzione sportiva, prevenzione delle malattie contemporanee (obesità, sindrome metabolica, intolleranza al glutine/lattosio, ..), prevenzione di malattie infiammatorie croniche/degenerative, la salute della pelle (anti-invecchiamento), disturbi dell’umore.

Durante il primo incontro: Anamnesi e compilazione schede informative e trattamento dati, scelta dell’obiettivo e set di geni da analizzare, prelievo del campione genetico, spedizione del campione per analisi.

Al secondo incontro (dopo ca. 10gg): Determinazione della composizione corporea tramite BIVA (9 comp o total body). Esito esame nutrigenetico. Spiegazione delle variazioni e il loro impatto. Indicazione su come controbilanciare le predisposizioni negativi con la dieta. Piano alimentare su 10gg con indicazione come adattarlo alle stagioni.

 

Percorso Screening Nutrigenetico poligenico (2 incontri di ca 1h)

Target di prevenzione incluso: ciclo di metilazione, sindrome metabolica, obesità, intolleranze alimentari e bilancio vitaminico.

Target di prevenzione aggiuntivo a scelta: sport performance e prevenzione infortuni, Alzheimer, Parkinson, artrosi, IBS/IBD/Crohn, nefrolitiasi, disturbi dell’umore, disturbi del dolore, preparazione alla vaccinazione, ….

Durante il primo incontro: Anamnesi e compilazione schede informative e trattamento dati, scelta dell’obiettivo e set di geni da analizzare, prelievo del campione genetico, spedizione del campione per analisi.

Al secondo incontro (dopo ca. 10gg): Determinazione della composizione corporea tramite BIVA (9 comp o total body). Esito esame nutrigenetico. Spiegazione delle variazioni e il loro impatto. Indicazione su come controbilanciare le predisposizioni negativi con la dieta. Piano alimentare su 10gg con indicazione come adattarlo alle stagioni.